martedì 19 giugno 2007

tortino di gransela e patate con maionese allo zafferano



Ingrendienti per 4 persone

300 grammi di patate bollite e tagliate a dadini
400 grammi di polpa di granseola
50 grammi di pangrattato
70 grammi di farina di polenta gialla
2 uova
sale
farina
pepe
un pizzico di pepe di caienna
un pizzico di cumino
burro chiarificato
olioextra

mischiare il pangrattato con l'uovo la polpa di granchio il prezzemolo il pepe di caienna il sale e il pepe, e le patate e lasciar riposare per qualche minuto in modo che il pane faccia rapprendere il composto. Passare il tutto due volte. prima nella farina nell'uovo e nel pane grattuggiato la prima volta e la seconda nella farina da polenta.

Alla mandolina tagliare il sedano (per ottenere questo effetto va presa una pianta di sedano, ne va pulita la base dai rimasugli di terriccio, e ben lavato. dalla base tagliare 10 cm. Tagliarlo dunque a metà per il lungo. Tagliarlo alla mandolina o all'affettatrice molto sottile. e passarlo in h20 ghiacciata fino a quando si rapprende e avra l'aspetto della foto.

In una padella ben calda passare i tortini fino a che cominciano a dorarsi. Passarli al forno a 180 gradi per 7 8 minuti in modo che siano caldi anche all'interno

servire con un coulis di peperone rosso cotto a forno intero spelato furllato e passato al cinese

Alla mandolina: sbattere a parte un uovo e dare al composto la forma di un tortino magari aiutandosi con un ring.

Fare una maionese abbastanza dura a parte in poca h20 calda aggiungere dello zafferano in stimmi. appena prende colore. Mischiare i due composti

servire e come diceva il buon vecchio Guerino a dio piacendo ci vediamo domani.

7 commenti:

chiara ha detto...

Buono!

loste ha detto...

400 (quattrocento) grammi di polpa di granseola ????? Ma chi hai messo a pulirla in cucina? Un condannato all'ergastolo per evasione fiscale? Io per farne la metà per due tagliolini ci divento scemo un'ora intera, ché se invito qualcuno deve essere amico Amico.
Ciao Capo

400 grammi !!! quando la mette in menù di sotto in cucina se suicidano col gas. 400 grammi !!! Oh non ho ancora pubblicato ?.....

Fabio ha detto...

cacchio ultimamente sei un vulcano... grandissima la citazione di Guerino ;-)
te ne sparo un'altra... "voi purtroppo non potete sentire il profumo"

Nic ha detto...

grandissimo Guerino ....
Capo puoi prendere anche 400 grammi di granseola pulita in commerico ce n'è di buona, basta che la pesciarola non sia sustosa come la fruttivendola :)))

Scusa vogliono fare i cuochi. Bene prima fanno gli stagisti. :)

loste ha detto...

Seeeee! Sen mica a Milan. Quando l'ultima volta ho chiesto alla pesciarola se me la puliva (pagando) mi ha risposto che il bello della granseola è succhiarla :|
Giusto nella scala gerarchica professionale c'è dal basso verso l'alto: stagista, stagista (rinnovato), tempo determinato, rospa, junior, poi arrivi a 40 anni e ti dicono che l'azienda deve investire sui giovani. Io li guardo questi giovani, e sotto sotto, mi fanno un pò pena: certe tranvate nei muri di spigolo :)))
Ciao
Marco

Nic ha detto...

si ma di cacca qua se ne mangia sempre un po tutti comunque

Giovanna ha detto...

grande Nicola!!