giovedì 13 settembre 2007

Aio oio e peperoncini



ingredienti per quattro persone

280 gr spaghetti Senatore Cappelli (Latini)
1 peperoncino poblano
1 peperoncino habanero
1 peperoncino rosso calabrese
1 peperoncino verde thai
2 spicchi d'aglio
olio extravergine Pianogrillo Particella 34
prezzemolo tritato
pecorino romano

Esecuzione

In h20 preventivamente salata cuocere gli spaghetti, dopo aver privato dei semi tutti i peperoncini magari toccandoli il meno possibile, tagliandoli quindi a julienne. In una padella a fuoco basso mettere una buona quantità di olio e lasciarlo infondere coi peperoncini e l'aglio appena schiacciato. Un paio di minuti dopo aggiungere un mestolo dell'h20 di cottura. Dopo qualche minuto rimuovere l'aglio e passarlo a pomata con la lama del coltello in un tagliere con poco sale sopra. Il sale aiuta a ridurlo a pomata e ne toglie parecchia dell'acidità. Rimettere lo stesso in padella sembrerà quasi sparire. Togliere gli spaghetti molto al dente e finire la cottura in padella. La pasa andrà ad assorbire parecchio del liquido di cottura. Finire con olio e mantecare con poco prezzemolo e pecorino.

10 commenti:

MisterQ ha detto...

Basta poco, ma a farlo bene sono in pochi !
Che meraviglia !

Leggo PeperoncinI, al plurale.
Ci parli dei vari peperoncini, di qualche abbinamento, del perchè uno e non l'altro ?...
Che per un sacco di gente il peperoncino è una roba che brucia e basta.

loste ha detto...

Deve sapere mio Signore, che il Capo usa una selezione di peperoncini secchi e freschi, debbo dire che i freschi danno un tocco da urlo. Poi lui usa olio Pianogrillo che vien da terre e lontane. Ma più di tutti è la pasta delle nostre contrade a dare spunto: una selezione "Senatore Cappelli" della Latini.
Scusa capo se mi permetto:ma su questopiatto, mai provato i "Ma' Kaira" ? ... prova!
Loste Vostro

Anonimo ha detto...

bello il tuo sito nicola. solo che non sono riuscito a trovare il numero di telefono per prenotare!!!
Tieni conto che sono un utente abbastanza evoluto e gestisco un sito internet...

Nic ha detto...

Direi che non hai guardato bene : ) perchè se osservi nella pagina dove ci sono coltelli forchette piatti etc in basso ci sono tutti i riferimenti con tanto di partita iva : )

ciao Nicola

SenzaPanna ha detto...

Ho votato il tuo blog come miglior blog di un cuoco professionista al concorso di squisito! blogcafé

:-PPP

Complimenti, vai avanti così :)

SenzaPanna ha detto...

Forse tu Nicola volevi dire qui:
http://www.nicolacavallaro.it/ mentre l'anonimo voleva dir e qui sul blog :-))

Nic ha detto...

Beh il blog non è esattamente un sito pubblicitario : )

Elisa ha detto...

Ehi, Nick...scrivi bene "Ajo, ojo e peperoncini" :))
La devo prova' come la tua e tu segui il consiglio di Loste...condivido, ottima la Ma'kaira, pasta d'Abruzzo con percentuale di sfarinata d'orzo oppure trovi pure quella al farro...prova, prova ;)

Nic ha detto...

l'aio oio è scritto in dialetto veneto, senza che me ne vogliano gli amici romani. Pasta d'abruzzo ok ma per questa ci vogliono proprio gli spaghi di Carla Latini (ops che dite è na marchetta?" : )))

Alessandro ha detto...

Conosco la pasta Latini da anni e anche se il prezzo è chiaramente un po' più "impegnativo" di una comune pasta da grande distribuzione personalmente ritengo sia più sano (per il gusto intendo) mangiarne magari una volta in meno ma di qualità nettamente superiore. A Milano mi sai dire Nicola per favore dove posso trovare la Senatore Cappelli?
La tua ricetta con la selezione di peperoncini l'ho trovata fantastica pur nella sua semplicità.
Complimenti.