domenica 18 novembre 2007

Maialino



Sella di maialino da latte cotta sottovuoto con purè di zucca e patate arrosto

ingredienti per 8 persone (di bocca buona)

1 sella di maialino da latte
1 ramo rosmarino
1 ramo mirto
5 foglie di salvia
200 cc di porto
sale
pepe
poco peperoncino

Tagliare il maialino a pezzi e farlo marinare con le spezie per almeno una notte, mettere tutti i pezzi sottovuoto in singoli sacchetti con un po di marinatura ciscuno e metterli sottovuoto. Metterli dunque al forno a 130 gradi immersi in h20 bollente nel sous vide, e lasciarli cuocere per 9 10 ore. Estrarre le porzioni dal sottovuoto. Togliere la pelle e renderla croccante in padella a fuoco basso mantenendo caldo il resto. Servire con delle patate al forno al rosmarino e del purè di zucca.

Si puoò ottenere un risultato simile anche se non uguale con la cottura a bassa temperatura a 100 gradi, per 5 ore o comunque fino a che non è cotto. Dipende molto dalle dimensioni.

7 commenti:

loste ha detto...

Ecco di questa Capo avrei voluto la tua ricetta, visto che sabato lo faccio ad un paio di amici.
Va bè improvviserà
Tutto bene ?
Ciao Marco

Nic ha detto...

domani la pubblico

Kja ha detto...

Anche io la voglio!! Sono in cerca di una ricetta per il maialino e non ne ho ancora letta una convincente, in questo caso, vista la fonte, sono fiduciosa solo a vedere la foto :)

Anonimo ha detto...

Non ho la possibilità del sottovuoto. Mi spiega meglio la cottura a bt? devo rosolare prima? per la pelle come mi comporto? è anche possibile usare la oliocottura a 80gradi?
Grazie mille e.... bravissimo.

Nic ha detto...

E' possibile si cuocerlo in olio ma non è una cottura che amo particolarmente. A bassa temperatura non è necessario rosolarlo. Si fa marinare tutto il giorno si tira fuori due tre ore prima di cuocerlo in modo che non ci sia un grossissimo shock termico e poi si cuoce. La pelle una volta cotto si stacca e si rosola a parte

Anonimo ha detto...

Mille grazie! Proverò quanto prima.
Vorrei segnalarle che nel suo menù il piatto "Rotolino di seppia ripiena di carciofi e scampi, con cime di rapa, tortino di seppia e carciofi,
zuppa di patate e schiuma di cime di rapa" compare nel menù Sessantotto ma NON in carta.

Grazie ancora,
Roberto.

Kja ha detto...

Grazie per la ricetta che vorrei provare molto presto.
Cuocendolo senza sottovuoto devo tenere comunque un po' di marinata?
Quanta indicativamente?
Grazie.