martedì 5 febbraio 2008

as a matter of fact



Nasce un bimbo e chissà perchè un pezzo della tua vita si riproietta in quello spazio di mondo che era la tua adolescenza o se vuoi un pezzo di quell'età dove lo spazio tra non capire un cazzo ed essere coscienti di se stessi è cosi grande che a guardarlo adesso fa quasi un pò impressione. Se ne parla e riparla con gli amici che mentre loro davano spazio al loro amore io giravo e rigiravo il mondo a cercare di capire perchè c'era così tanto amore. Ora una smorfia di Tommaso mi fa pensare che loro avevano capito tutto, ma anche che mentre loro capivano tutto io giravo il mondo e che mondo!. Bello brutto a seconda delle fattanze come si dice oggi. Ma che vita miei cari amici e quanta questa alla quale non so ancora dar un nome nelle facce di uno scarabocchio d'amore che è l'esistenza.

Come riprendere una ricetta in un periodo che se non fai la sabbia o sferifichi la marujuana ( se qualcuno sa come si fa : ) ho riguardato le mie triglie di due anni fà...



Filetti di tirglia con pure di broccoli e alici, mousse di ricotta e scorza d'arancia 2005

Ingrdienti per 4 persone

12 triglie sfilettate e private della spina centrale
2 broccoli verdi
6 filetti di alici
sale, pepe
50 gr parmigiano

100 gr ricotta di bufala
2 filetti di alici
una grattata di scorza d'arancia
una grattata di scorza di limone
erba cipollina

Separare i broccoli facendo in modo che abbiano una dimensione più o meno simile, lasciarli bollire fino a scuocerli leggermente. Fermare dunque la cottura in abbondande acqua con parecchio ghiaccio. Appena freddi passarli al passaverdure. Aggiungere poco parmigiano e regolare di sale.

Con una frusta amalgamare la ricotta con poco olio extravergine, sale pepe, e le alici tritate, le scorze di arancia e limone e l'erba cipollina.

Con il brodo ottenuto con le lische dei pesci ben ridotto e aggiunto di poco nero di seppia ridurlo a salsa

In pochissimo olio extravergine scottare le triglie dopo averli passate in poca farina preventivamente salata e pepata. Cuocerle due minuti per parte

Adagiare nel piatto tre quenelle di broccoli e spora queste le triglie e una quennellina di ricotta. decorare e servire

3 commenti:

loste ha detto...

E' così! Questi scarabocchi hanno la capacità di far cambiare il centro di gravità delle cose, fino a farti ammettere che riesci a tenere in piedi situazioni oltre il limite fisico della gravità e della speranza.
E' tutto da vivere il futuro.
Marco

acidrave ha detto...

è una ricetta bellissima, adesso come due anni fa. Si vede che sei inspirato.

p.s. si dorme la notte? :-)) a che ora arrivi al lavoro ?:-))

Thelothian ha detto...

"As a matter of Fact"... non mi giunge nuova... è una citazione musicale?