giovedì 31 maggio 2007

porchetta di coniglio



Ingredienti per 4 persone

1 coniglio disossato
1 rametto rosmarino
1 rametto di timo
1 rametto di maggiorana
sale pepe
1 spicchio d'aglio confit (o passato a pomata con la lama del coltello)
2 cucchiai di olio extravergine di oliva

1/2 litro di fondo di coniglio ottenuto dalle ossa
100 ml vino bianco dolce

1 cucchiaio di mostarda di pere

Per il coniglio

Cospragere il coniglio con timo, rosmarino e maggiorana triturati, mischiare pocco olio all'aglio confit e oottenento un composto omogenoeo spalmarlo sulla carne. Salare e pepare. Stendere il tutto su un foglio di carta da forno e avvolgere il coniglio sulla stessa. Legare con dello spago a ottnere un rotolo. Cuocere a 80 gradi per 2 ore.

per la salsa

1 carota
1 cipolla
1 gamba di sedano
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
4 grani di pepe
sale
1 cucchiaio di farina

Passare le ossa del coniglio al forno a 180 gradi per circa 30 minuti. Nel frattempo tagliare le verdure grossolanamente e farle andare con poco olio fino a che cominciano a caramellare leggermene. Incorporare le ossa del coniglio aggiungere il concentrato di pomodoro cuocere per 2 3 minuti e aggiungere la farina facendo in modo che questa si tosti. Aggiungere 2 litri di h20 e ridurre di 3/4.

in una pentyolino a parte ridurre il vino quando ridotto di 2/3 aggiungere il brodo di coniglio. Ridurre olteriormente della meta

Lasciar il coniglio a trancetto e servirlo caldo con spinaci e patate nappare con la salsa e a parte un cucchiaino di mostarda di pere

Nel periodo estivo molto buono appena tiepido con un insalatina.

3 commenti:

loste ha detto...

Bella ricetta Capo, per una carne che non sempre ottiene il dovuto rispetto sulle tavole dei ristoranti "blasonati".
Stammi bene.
LosteMarco

maricler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
maricler ha detto...

Ahaaarggg... Scusa l'OT, ma sei tornato! E noi che stavamo per fare un post in memoria del tuo (vecchio e defunto) blog!
Vorrà dire che lo faremo di bentornato!
Yeah!
:-)

Fabrizio e Maricler
www.thechefisonthetable.com